Home > Come si fa? > Furto,smarrimento, deterioramento della targa, della carta di circolazione o del CdP
Furto,smarrimento, deterioramento della targa, della carta di circolazione o del CdP Stampa E-mail

 

Cosa devo fare in caso di smarrimento, furto o deterioramento della targa?

Se non siete più in possesso di una o di entrambe le targhe a causa del furto, smarrimento, distruzione o deterioramento di una o di entrambe ecco come ci si deve comportare:

In caso di furto o smarrimento di una o entrambe le targhe l'intestatario deve, entro 48 ore dalla constatazione, presentare denuncia all'autorità di Pubblica Sicurezza.
Trascorsi 15 giorni senza che ci sia stato ritrovamento, si deve richiedere una nuova immatricolazione, nuove targhe e una re-iscrizione al PRA.
Nel periodo di 15 giorni successivo alla denuncia di furto o smarrimento si può circolare con una targa autocostruita che rispetti le dimensioni e la collocazione della targa originale

In caso di distruzione di una od entrambe le targhe l'intestatario deve, entro 48 ore dalla constatazione, presentare denuncia all'autorità di Pubblica Sicurezza.
La richiesta di una nuova immatricolazione, nuove targhe e una re-iscrizione al PRA può essere presentata immediatamente e non è ammessa la circolazione con targa autocostruita.

In caso di deterioramento di una od entrambe le targhe (targa deformata, con numeri illeggibili ecc.) non è richiesta la denuncia all'autorità di Pubblica Sicurezza. La richiesta di una nuova immatricolazione, nuove targhe e una re-iscrizione al PRA può essere presentata immediatamente e non è ammessa la circolazione con targa autocostruita.

Casi particolari riguardanti il deterioramento delle targhe
Sostituzione gratuita della targa deteriorata (circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti n.1098/60G1/MOT6 del 25/2/2002)
Se, dopo una verifica tecnica sulla targa deteriorata, fossero accertati vizi, difetti o errori del processo di fabbricazione o dei materiali impiegati, la targa verrà sostituita con una nuova, con la stessa numerazione della precedente, senza spese per il proprietario del veicolo.

In attesa della nuova targa si potrà circolare applicando, al posto della targa da sostituire, un pannello a fondo bianco delle stesse dimensioni e che riporti le medesime indicazioni della targa originaria.

 




·  Cosa devo fare in caso di smarrimento, furto o deterioramento della carta di circolazione?

Nel caso di furto o smarrimento della carta di circolazione, è necessario che l'intestatario, entro 48 ore dalla constatazione, presenti denuncia all'autorità di Pubblica Sicurezza.
Quest'ultima rilascerà contestualmente un permesso provvisorio di circolazione della validità di 90 giorni.
Entro questo termine l'intestatario riceverà il duplicato della carta di circolazione al proprio indirizzo di residenza mediante posta-contrassegno.
In ogni caso, se il duplicato non perviene entro i 90 giorni previsti, la validità del permesso provvisorio di circolazione è automaticamente prorogata fino al momento della consegna del duplicato.

La stessa procedura viene seguita quando si denuncia la distruzione della carta di circolazione.

Nel caso di deterioramento della carta di circolazione, tale da rendere illeggibili i dati in essa contenuti, l'intestatario deve presentare, personalmente o attraverso agenzia autorizzata, apposita domanda all'Ufficio Provinciale della Motorizzazione Civile (ora denominata Dipartimento dei Trasporti Terrestri) che, entro 30 giorni, provvede a rilasciare il duplicato.


 

·  Cosa devo fare in caso di Furto, smarrimento o distruzione del certificato di proprietà?

Furto, smarrimento o distruzione del certificato di proprietà
Nel caso di furto, smarrimento o distruzione del foglio complementare o del certificato di proprietà occorre subito presentare denuncia all'autorità di Pubblica Sicurezza e poi richiedere al P.R.A. il rilascio di un duplicato mediante le note di richiesta con firma autenticata cui va allegato l'originale o copia autenticata della denuncia presentata all'autorità di Pubblica Sicurezza (o dichiarazione sostitutiva di resa denuncia). Le note di richiesta sono in distribuzione gratuita presso il P.R.A. Se invece questi documenti sono solo gravemente deteriorati, ma consentono almeno la leggibilità del numero di targa, non è necessaria la denuncia ed è sufficiente la richiesta di duplicato, allegando il documento deteriorato.




·  Come richiedere una nuova immatricolazione, nuove targhe e il rinnovo di iscrizione al PRA...

nel caso di...

  • un veicolo già registrato a fronte di smarrimento, sottrazione, deterioramento o distruzione delle targhe precedentemente assegnate   con annotazione di usufrutto
  • con variazione riguardante i soggetti del Patto di Riservato Dominio con più di 2 intestatari
  • in assenza di Certificato di Proprietà e/o della Carta di Circolazione relativi alla targa da cambiare (anche se in possesso del Foglio Complementare)
  • con contestuale presentazione di altra pratica che non sia l'annotazione della variazione di residenza (per le persone fisiche) o di sede (per le persone giuridiche) nell'ambito della stessa provincia
  • di un rimorchio già registrato a fronte di smarrimento, sottrazione, deterioramento o distruzione delle targhe precedentemente assegnate
  • di un veicolo che necessita di un titolo autorizzativo o di collaudo o di un certificato di approvazione (es.: taxi, autocarri trasporti merci conto proprio, ecc.)
     

 Come fare
Nel caso di furto o smarrimento di una o entrambe le targhe l'intestatario deve, entro 48 ore dalla constatazione, presentare denuncia all'autorità di Pubblica Sicurezza.
Trascorsi 15 giorni senza che ci sia stato ritrovamento, si deve richiedere una nuova immatricolazione e nuove targhe alla Motorizzazione Civile.
Bisogna presentare (personalmente o attraverso agenzia autorizzata) una apposita domanda, su modulo in distribuzione gratuita presso la Motorizzazione Civile, cui allegare l'originale o copia autenticata della denuncia, le ricevute dei versamenti prescritti e la vecchia carta di circolazione, qualora quest'ultima non sia stata oggetto del furto.
L'Ufficio rilascia subito le nuove targhe.
Nel periodo di 15 giorni successivo alla denuncia di furto o smarrimento si può circolare con una targa autocostruita che rispetti le dimensioni e la collocazione della targa originale.
Si applica la stessa procedura anche quando si denuncia la distruzione di una od entrambe le targhe, ma la richiesta di nuova immatricolazione deve essere presentata immediatamente e non è ammessa la circolazione con targa autocostruita.
In caso di deterioramento (targa deformata, con numeri illeggibili ecc.) non è richiesta la denuncia all'autorità di Pubblica Sicurezza e la nuova targatura avviene sulla base della sola domanda presentata alla Motorizzazione, allegando le targhe precedenti, le ricevute dei versamenti e la vecchia carta di circolazione.

Rinnovo al P.R.A.
Alla nuova targatura dovrà seguire, entro sessanta giorni dalla data di rilascio della Carta di circolazione definitiva, la conseguente nuova iscrizione (rinnovo) al P.R.A..
L'iscrizione al P.R.A. si effettua presentando, all'ufficio della provincia in cui è iscritto il veicolo "ritargato", la richiesta su un apposito modulo, denominato "nota di iscrizione", che è distribuito, gratuitamente, presso lo stesso P.R.A.
Alla nota di iscrizione deve essere allegata la copia della carta di circolazione rilasciata dalla Motorizzazione Civile.  

E se non ci si iscrive entro i termini?
Se l'iscrizione non è effettuata entro 90 giorni, la Direzione della Motorizzazione Civile provvede - su segnalazione del P.R.A. - tramite gli organi di polizia, al ritiro delle targhe e della carta di circolazione su strada. 

 

Studio Liguori
consulenza
auto - moto - nautica

Via Cesario Console,3
Napoli

Banner

unasca.gif

sermetra.gif

                                                                                                                                         imagescaz1ou53

Certificati Express

PRA Visura semplice
PRA Visura semplice
€15.00